Aikido

 

 

L’aikidō è un’arte marziale giapponese praticata sia a mani nude sia con le armi bianche tradizionali del Budō giapponese di cui principalmente: “ken” (spada), “jō” (bastone) e “tantō” (il pugnale).
Ai-ki-dō
Il nome aikido è formato da tre caratteri sino-giapponesi: 合 (ai), 氣 (ki), 道 (dō)
合氣道 (ai-ki-dō) significa quindi «Disciplina che conduce all’unione ed all’armonia con l’energia vitale e lo spirito dell’Universo».
La finalità dell’aikido non è rivolta al combattimento né alla difesa personale, l’aikido mira infatti alla “corretta vittoria”che consiste nella conquista della “padronanza di se stessi”.
Nell’aikido trova piena applicazione il tipico concetto orientale del principio di non resistenza nella sua più alta espressione.

Il principio di non resistenza, non rende imbelli o non porta ad accettare supinamente gli eventi e il compimento dei fatti, bensì educa e favorisce lo svilupparsi della capacità di sottrarsi agli eventuali effetti negativi delle azioni altrui, lasciando che queste ultime si esauriscano naturalmente senza che, per questo, ne derivi un danno per l’aikidoka.
La priorità strategica dell’aikidoka nella scelta della sua azione tattica difensiva è quella di arrivare alla risoluzione del conflitto senza subire offesa, impiegando le tecniche dell’aikido non nella ricerca di riuscire ad infliggere dei danni risolutivi all’avversario, ma essenzialmente al fine di disimpegnarsi da lui e dal combattimento stesso.

 

  • Dove: Palestra VENKON Via per Grumello, 32, 24127 Bergamo BG
  • Insegnante: Maurizio Roncalli
  • Quando:Giovedì
  • Orari:
    • 20.00/21.30 ragazzi e adulti

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>